Happy Breakfast! Come fare i pancake perfetti, non solo il sabato e la domenica

pancake a colazione the food sister

Happy Breakfast! Come fare i pancake perfetti, non solo il sabato e la domenica

Cosa c’è di meglio della colazione? I pancake a colazione, ovviamente.

Ti svelerò un segreto: la colazione con i pancake è un lusso che puoi permetterti ogni giorno. Per due motivi: primo perché non è davvero necessario usare grassi e zucchero per prepararli (prova la mia ricetta e vedrai); secondo, perché ci vuole davvero poco sforzo e poco tempo. Ok, sempre più che versare il latte sui cereali. Ma vuoi mettere?

Per anni sono stata incuriosita da quelle che su Topolino venivano tradotte come “frittelle” (chissà se si sono aggiornati, adesso) ma che io sapevo non avere niente in comune con le frittelle. E che dire del cuoco porcellino di Richard Scarry che lanciava i pancake fuori dal finestrino del treno? Un’infanzia segnata.

Alla ricerca della ricetta perfetta

La ricetta dei pancake mi ha ossessionato per così tanto tempo che alla fine sono riuscita ad arrivare a un risultato che per il mio gusto è perfetto: è una combinazione di consistenza (fluffy e un po’ spugnosa), grado di cottura (devono avere un bel colore ambrato) e sapore (non dolce per me, grazie: così li posso mangiare anche con l’hummus o il creamcheese).

La cosa forse più importante, dopo la consistenza dell’impasto – che non deve per niente somigliare a quello delle crêpe, ma piuttosto all’impasto di una torta: deve offrire cioè una certa resistenza alla frusta che lo mescola – è la scelta della padella. Antiaderente (non uso né olio né burro per la cottura), con fondo spesso, alla giusta temperatura che ottengo mettendo quasi al minimo il fornello medio. Io uso questa, e non mi delude mai.

pancake a colazione the food sister

Pancake per tutti i giorni

Ecco i miei pancake che puoi concederti tutti i giorni: sono leggeri, senza zucchero, e super versatili! Con questa ricetta ne ottieni una decina.
Preparazione10 min
Cottura15 min
Porzioni: 4 persone

Ingredienti

  • 1 tazza Farina tipo 2
  • 2 cucchiaini Lievito istantaneo non vanigliato
  • ¾ tazza Latte vaccino o vegetale (aggiusta le dosi a seconda della farina usata: alcune assorbono più liquido)
  • 1 Uovo bio
  • 1 cucchiaio Olio di semi
  • 1 cucchiaino Estratto di vaniglia

Istruzioni

  • Mescola il lievito e la farina (non perdere tempo a setacciarli, non serve). Aggiungi il latte a filo, continuando a lavorare il composto con la frusta per evitare grumi.
  • Unisci l’uovo leggermente sbattuto. Infine aggiungi l’olio.
    Sei pigro? Una passata di minipimer e i grumi spariscono in un whizz.
  • Riscalda la padella (il primo pancake viene sempre male perché non è ancora abbastanza calda).
  • Versa circa 30 ml di composto per volta (io ho un bellissimo mestolino di Muji perfetto per lo scopo). Quando i bordi cominciano a rapprendersi e la superficie fa le bollicine, è il momento di girarlo. Basteranno ancora una decina di secondi per finire di cuocerlo.
Stampa ricetta

Alcune idee per farcirli, oltre al classico sciroppo d’acero:

  • tahine e marmellata
  • burro di mandorle e pere
  • crema di cioccolato e lamponi freschi
  • formaggio di capra ed erba cipollina
  • hummus e pomodori secchi

pancake a colazione the food sister

La buona notizia: puoi farne un bel po’ e congelarli, divisi da foglietti di carta forno, in un sacchetto per alimenti o un contenitore adatto al freezer. Al momento di usarli scaldali per qualche minuto in padella, così potrai avere i pancake a colazione quando desideri.
La cattiva notizia: non riuscirai a non mangiarli tutti!

Newsletter

Ogni mese mando una newsletter (una sola!): se ti iscrivi, riceverai dei contenuti esclusivi, pensati proprio per te che vuoi essere felice in cucina.

Quando organizzerò corsi o eventi speciali, sarai il primo a saperlo. E poi, potrai accedere a una sezione segretissima del mio sito: non sei curioso?