Conservare gli alimenti in freezer: mini guida all’uso corretto del congelatore

Conservare gli alimenti in freezer: mini guida all’uso corretto del congelatore

Qualche giorno fa ho postato su Instagram un Q&A a sul tema di come conservare gli alimenti in freezer. Ecco le domande e le risposte che sono emerse dalla discussione: le riporto qui come una mini-guida all’uso corretto di questo preziosissimo alleato in cucina.

conservare gli alimenti in freezer

Cosa si può congelare?

Si può congelare quasi tutto, ad eccezione di creme dolci e altre preparazioni di pasticceria che perderebbero le loro qualità organolettiche.

Per quanto riguarda le verdure, il problema della proliferazione batterica è ridotto, tanto che si possono ricongelare senza troppi rischi, anche senza averle trasformate, purché siano state mantenute in frigo una volta estratte dal congelatore.

Gli altri alimenti possono essere ricongelati solo se trasformati e cotti (es: macinato di carne scongelato > ragù > ragù congelato).

Per quanto tempo conservare gli alimenti in freezer?

Dipende da diverse condizioni, come:

  • lo stato di conservazione dell’alimento al momento del congelamento
  • se è stato trasformato, congelato crudo o cotto
  • la temperatura del freezer (alcuni domestici arrivano anche a -25°)

Per avere un’idea dei tempi, ho preparato un’infografica!

conservare gli alimenti in freezer

Come scongelare?

Lo scongelamento sicuro può avvenire in 3 modi:

  1. usando un abbattitore o un microonde con l’apposita funzione di scongelamento
  2. in frigorifero
  3. direttamente in cottura

Queste sono le uniche modalità che assicurano la sicurezza degli alimenti e che evitano la proliferazione di batteri e le contaminazioni. Non bisogna invece mai scongelare a temperatura ambiente o peggio in acqua tiepida, modalità che porterebbero a una proliferazione di batteri (specie nei cibi di origine animale).

Come raffreddare in assenza di abbattitore?

Prima di congelare è sempre necessario far raffreddare gli alimenti perché altrimenti si potrebbe sovraccaricare di lavoro il freezer e comprometterne l’uso.
Proprio per evitare la proliferazione di batteri bisogna però abbassare la temperatura più in fretta possibile.

Alcuni trucchi per chi (come me) non ha l’abbattitore:

  • spostare il contenuto della pentola in un contenitore più grande e non caldo
  • eventualmente porre il contenitore in acqua e ghiaccio
  • quando raggiunge la temperatura ambiente, spostarlo in frigo e quindi in freezer

Meglio congelare da cotto o da crudo?

Dipende dall’alimento e dall’uso che se ne vuole fare.

Dal punto di vista della sicurezza alimentare, bisogna ricordare che il congelamento non uccide tutti i batteri, quindi per stare tranquilli è necessario cuocere l’alimento a una temperatura superiore ai 70º.

Come pulire il freezer?

Io ogni 4 mesi procedo con lo sbrinamento spegnendo l’apparecchio e lasciando semplicemente sciogliere il ghiaccio che si forma all’interno. Quindi lavo i cassetti con acqua e poco sapone ecologico per piatti.

conservare gli alimenti in freezer

L’inventario delle scorte

È facile dimenticarsi cosa c’è in freezer. Con nastro adesivo e pennarello io creo delle etichette per i contenitori, e tengo anche un inventario di tutto quello che è presente all’interno dell’elettrodomestico (mi aiuta moltissimo anche per stilare il menu settimanale). Puoi scaricarlo da qui!

Newsletter

Ogni mese mando una newsletter (una sola!): se ti iscrivi, riceverai dei contenuti esclusivi, pensati proprio per te che vuoi essere felice in cucina.

Quando organizzerò corsi o eventi speciali, sarai il primo a saperlo. E poi, potrai accedere a una sezione segretissima del mio sito: non sei curioso?