Coperchi: come sistemarli per averli sempre in ordine

coperchi: come sistemarli

Coperchi: come sistemarli per averli sempre in ordine

Si dice che il diavolo faccia le pentole ma non i coperchi: secondo me però anche i coperchi hanno qualcosa di diabolico, visto che sono sempre in mezzo ai piedi.

Qualche giorno fa, nella diretta Instagram insieme a Lidia, ho risposto a una delle domande che mi vengono fatte più spesso quando parlo di organizzazione degli spazi in cucina. Sembra una cosa da nulla, ma in molti sono alle prese con il tentativo di sistemare al meglio i coperchi delle pentole.

C’è chi prova a fare costruzioni ardite, chi ci rinuncia e lascia che il caos prenda il sopravvento, chi li infila nel forno… ovviamente una soluzione universale non c’è (molto dipende da come è fatta la cucina, dalla quantità di attrezzi presente, ecc.) ma qui provo a darti qualche dritta perché tu possa trovare il metodo più congeniale a te.

Il problema dei coperchi

Ma qual è il problema dei coperchi? Sistemarli non sarebbe poi così difficile se:

  1. non fossero così voluminosi
  2. non avessero quei maledetti pomelli che rendono praticamente impossibile impilarli (non parliamo poi di quelli delle pentole a pressione!)
  3. sempre per la loro conformazione si potessero appendere

E quindi scivolano da tutte le parti, si incastrano dietro ai cassetti, occupano un sacco di spazio.

La prima soluzione, se ne hai pochi, è di metterli all’interno delle pentole rovesciati (quindi con il pomello all’interno della pentola): in questo modo occuperanno poco spazio, meglio ancora se all’interno della pentola avrai messo magari un pentolino più piccolo per ottimizzare al massimo.

Sempre se ne hai pochi, puoi metterli in verticale, incastrati tra una pentola e l’altra, in modo da sfruttare gli spazi inevitabilmente lasciati liberi dalla forma tondeggiante delle pentole.

Coperchi: come sistemarli nei cassetti

Se hai più coperchi, per sistemarli nei cassetti l’ideale è utilizzare una rastrelliera come questa:

Fonte Ikea.it

Oppure come questa:

coperchi: come sistemarli

Fonte Ikea.it

Potresti anche sistemare uno scolapiatti all’interno di un pensile, assicurati però che sia abbastanza resistente.

Coperchi: come sistemarli in verticale

Se l’idea di avere i coperchi a vista non ti disturba, puoi provare a sfruttare lo spazio in verticale con dei porta coperchi tipo questo:

Fonte Amazon.it

Li puoi sistemare, per esempio, su un muro accanto alla cucina o su un’anta. In rete, per i più creativi, si trovano anche soluzioni DIY come queste, che utilizzano barre appenditutto o per asciugamani:

coperchi: come sistemarli

Fonte Pinterest.com

Eliminare o cambiare i coperchi

Infine, potrebbe sembrare una soluzione drastica ma a volte è la cosa più sensata da fare: man mano che i coperchi si rovinano, si rompono, si scollano puoi decidere di eliminarli una volta per tutte. In fondo, è abbastanza inutile avere un coperchio per ogni pentola dal momento che l’unico scopo è, appunto, coprire. Puoi tenerne 3 o 4 di dimensioni diverse, in modo che stiano appoggiati comodamente su pentole di diametro diverso.

Oppure, potresti optare per dei coperchi universali come questi:

coperchi: come sistemarli

Fonte tescomaonline.com

Tu che soluzione hai scelto per sistemare i tuoi coperchi? Raccontamelo su Instagram!

Newsletter

Ogni mese mando una newsletter (una sola!): se ti iscrivi, riceverai dei contenuti esclusivi, pensati proprio per te che vuoi essere felice in cucina.

Quando organizzerò corsi o eventi speciali, sarai il primo a saperlo. E poi, potrai accedere a una sezione segretissima del mio sito: non sei curioso?